Corona Call Lausanne in settembre 2022

Dopo le mostre di Corona Call a Zurigo, Locarno, Kreuzlingen, Basilea e Martigny, seguirà un'altra realizzazione in settembre 2022 a Lausanne.
Durata della mostra dal 16 settembre al 6 novembre 2022.
Vernissage il 15 settembre 2022.
Ulteriori informazioni e date seguiranno.

Visarte Svizzera ha un nuovo presidio
Covid-19

Il Consiglio federale e il Parlamento hanno deciso di prolungare le misure fino alla fine del 2022. Questo vale non solo per i progetti di trasformazione dei cantoni, ma anche in particolare per l'aiuto di emergenza Covid di Suisseculture Sociale. Così gli operatori culturali che si trovano ancora nel bisogno esistenziale a causa della crisi di Covid continueranno a ricevere aiuto.

Dovrebbe tutto tornare alla normalità a partire dal 2 febbraio 2022? È certo che il settore culturale ha un lungo cammino di ritorno alla normalità. Anche se la situazione epidemiologica generale sembra svilupparsi e la maggior parte delle misure potrebbero essere abbandonate nelle prossime settimane: Il settore culturale svizzero e internazionale ha ancora molto da preparare. È necessaria una "ripartenza culturale" con forze unite!

Il 17 dicembre 2021, il Consiglio federale ha prorogato la validità dell'ordinanza culturale Covid 19 fino alla fine del 2022. Questa ordinanza stabilisce che il risarcimento per le perdite alle imprese culturali e agli operatori culturali sarà preso in considerazione solo finché ci saranno restrizioni ufficiali. D'altra parte, gli aiuti di emergenza agli operatori culturali e i contributi ai progetti di trasformazione saranno pagati fino alla fine del 2022, indipendentemente dall'eliminazione di qualsiasi restrizione ufficiale.

Il 28 novembre 2021, il popolo ha detto un secondo clamoroso sì alla legge Covid 19, approvando così anche la strategia 3G della Confederazione e il certificato Covid. Il certificato permette la realizzazione e la partecipazione di eventi culturali nella massima sicurezza possibile.

Visarte Svizzera sostiene la campagna federale in linea di principio: Per noi artisti, la messa in scena degli eventi è esistenziale. Raccomandiamo quindi ai nostri membri di affrontare la questione della vaccinazione.

L'aiuto di emergenza di Covid è prolungato fino alla fine del 2022
La situazione reddituale degli operatori culturale è peggiorata ulteriormente

Per la terza volta dal 2006, Suisseculture Sociale ha rilevato la situazione reddituale degli operatori culturali professionisti in Svizzera - i risultati sono sconfortanti. Se nel 2016 il 50% dei lavoratori culturali guadagnava 40'000 franchi o meno, nel 2021 la proporzione è salita a poco meno del 60% - staccata dagli effetti dell'attuale crisi della Covid 19. La sicurezza sociale degli operatori culturali in Svizzera si è rivelata sia in caso di pensionamento che di perdita di guadagno ancora insufficiente. Nonostante gli sforzi degli ultimi vent'anni i progressi sono minimi.

Arte Svizzera 2020
Arte Svizzera 2020

Il nuovo numero della nostra rivista d'arte è ora pubblicato!
Quest'anno l'attenzione si concentra sulla professione di artista e ci chiediamo: Artista – cosa significa esattamente? È una professione, un progetto di vita, un modo di essere, un mestiere artigianale o addirittura un semplice hobby?

Le nuove linee guida sono pubblicate!
Le nuove linee guida sono pubblicate!

Un orientamento per artiste e artisti visivi come base per negoziare un’equa remunerazione.

Candidatura via registrazione online
La nuova edizione dell'«Arte Svizzera» è pubblicata!
La nuova edizione dell'«Arte Svizzera» è pubblicata!

Con questo numero della rivista intendiamo mettere in luce i vari modi di vivere e sopravvivere nel campo dell'arte e quindi citeremo studi e analisi, che nell'insieme forniscono un quadro piuttosto deprimente. Eppure gli artisti e le artiste in attività aumentano costantemente di numero, l'impulso creativo, a quanto pare, è indomito.

ADVERTISEMENT : E-mail frauduleux en circulation
Il circule en ce moment des e-mails frauduleux venant de prétendus collectionneurs privés qui prétendent vouloir acheter des oeuvres afin de les exporter à l’étranger. Toutes les offres de vente sont acceptées et les montants correspondants sont censés être transférés. Prétendant que le transfert bancaire vers la Suisse n’a pas fonctionné, un chèque est envoyé qui apparaît temporairement sur le relevé de compte jusqu’à ce que la banque constate que le chèque est sans provisions et qu'il disparaisse à nouveau. Entre temps, l’acheteur prétend renoncer à une partie de l’achat et réclame le remboursement d’une partie de la somme due.
FAQ
Newsletter Visarte

Iscrivetevi qui alla nostra newsletter e noi vi informiamo sugli eventi d’attualità, sulla politica culturale di tutte le regioni del paese così come sulle attività dell’Associazione.